I Pensieri Non Sono Realtà

0

Realtà 1Spesso le domande più semplici e all’ apparenza banali sono quelle che aprono nuove prospettive e nuovi modi di interpretare il mondo.

L’altro giorno, appunto, un’amica mi ha fatto una domanda semplice ma importante: “Come mai se ripenso a qualcosa di brutto del mio passato rivivo le stesse emozioni negative?”

Grande domanda!

Nello stesso momento in cui mi ha rivolto la domanda ho deciso di scrivere questo post…mi ha dato una grande carica.

Spesso nella mia carriera professionale mi sono soffermato a riflettere su questo aspetto; devo dire non solo nella mia vita professionale ma anche nella mia vita privata.

Chiaramente sentirmi porre una domanda su un argomento che ha sempre destato in me molto interesse mi ha motivato molto nel raccogliere le idee e provare a inserirle in un unico grande articolo!

La domanda appare semplice ma sicuramente la risposta non potrà esserlo altrettanto, anche se cercherò di essere il più chiaro possibile.Pensiero

Ti sei mai interrogato su cos’è un pensiero? Ti sei mai chiesto quali sono le diverse utilità del pensiero? Se esistono diversi modi di pensare?

Il viaggio in cui voglio condurti in questo post vuole dimostrarti come, anche tu, puoi osservare e utilizzare a in maniera vantaggiosa il tuo pensiero senza che questo ti faccia rivivere emozioni negative passate.

E allora partiamo subito!

In prima battuta farò una considerazione che potrebbe apparire ovvia:

“La vita che stai conducendo oggi è il frutto di eventi ed emozioni che hai provato in passato; quindi eventi ed emozioni hanno lasciato una traccia nella tua memoria ”

Questa considerazione non è così ovvia nel momento in cui pensi che è proprio questa traccia lasciata dal passato che ti mette in condizioni di rivivere le emozioni negative quando ripensi a qualcosa già accaduto.

La mente in questo senso è potentissima! Basta ripensare a qualcosa che ti ha fatto soffrire e potrai rivivere quella emozione!

Capita anche con gli eventi positivi.

Prova a ripensare a una cosa bella che ti è accaduta qualche anno fà….ce l’hai in mente?

Ecco che magari ti sta nascendo un sorriso o un brivido lungo la schiena.

E’ la stessa cosa.

Certo finché le emozioni che rivivi sono positive, penso tu sia d’accordo con me, non ci sono difficoltà; se le emozioni sono negative invece le cose si complicano.
Le emozioni sono sempre frutto di un pensiero che hai avuto in precedenza quindi possiamo dire con assoluta certezza che

“Per ogni pensiero che affiora alla tua mente esiste una conseguente emozione”Emozione

E’ per questo motivo che se pensiamo a qualcosa di negativo accaduto in passato ne riviviamo anche le stesse emozioni negative.

Per utilizzare altre parole potrei dire che, se manca un buon distacco personale, per ogni pensiero relativo a qualcosa del passato esiste una conseguente emozione che rimane invariata nel tempo…anche per molto molto tempo.

Questa, quindi, può diventare una prima strategia da utilizzare:

Accorgiti sempre che stai vivendo un pensiero e non la realtà

Nel momento in cui riuscirai sempre di più ad accorgerti che non stai vivendo la realtà ma semplicemente un pensiero sarai molto più vicino al raggiungimento del tuo benessere personale.

Accetta la realtà e liberati dalle emozioni negative!

Ciò che ti fa stare male non è ciò che succede ma come lo interpreti.

Ciò ti può modificare la natura dei pensieri e automatizza la visione di pensieri più positivi e funzionali.

Trova sempre un lato positivo in quanto è solo così che potrai vincere la guerra contro  i pensieri negativi, contro le paure e la sensazione di non farcela.

Spesso ti sarà difficile distinguere bene un pensiero dalla realtà perché le emozioni saranno troppo forti….ecco venire in aiuto la seconda strategia.

Datti sempre la possibilità!Possibilità

 

Datti la possibilità di credere in te stesso e nello specifico nella tua capacità di diventare sempre più bravo nel distinguere ciò che è pensiero e ciò che è realtà.

Certo spesso può essere difficile ma tieni duro!

Prova e riprova ancora e vedrai come nel tempo sarà sempre più facile dire a te stesso: “Questo è un pensiero, non è realtà…quindi anche le emozioni che provo mi servono a poco in questo momento”.

In questo modo il sano distacco dai pensieri sarà fattibile e aumenterà il tuo benessere.

Come avrai intuito questo processo di distinzione tra pensiero e realtà non è velocissimo ma necessita di un po’ di tempo. Dai a te stesso la possibilità di notare anche i più piccoli cambiamenti positivi.

Non permettere alla negatività e ai dubbi di distoglierti dall’ osservare te stesso che cerca di migliorarsi.

La terza strategia che ti consiglio può apparire banale ma a mio avviso invece è assolutamente importante: Credi nella tua capacità di vivere il PRESENTE REALE.

CampagnaCos’è il presente reale? E’ tutto ciò che vedi, senti, vivi, sperimenti, realizzi e progetti nel presente concretamente.

Tutto ciò che non rientra in queste categorie sono solo pensieri che ti distolgono dai tuoi obiettivi e dalla tua realtà personale.

Ebbene sì! vivere il presente reale distinguendolo dai pensieri è una delle strade maestre che ti potranno condurre al tuo benessere.

Vivere basando le tue scelte solo sui tuoi pensieri ti darà l’impressione di controllare la realtà e la tua vita, ma ti darà solo scarsi risultati e tanta amarezza quando ti ritroverai non avendo portato a termine i tuoi obiettivi e  non avendo onorato i tuoi valori.

Porta sempre la tua attenzione alla realtà e la serenità sarà a portata di mano!

Se hai voglia lasciami pure un commento o chiedimi tutto quello che vuoi via mail, sarò felice di risponderti!

Lascia un commento

*