Mindfulness Definizione terza Parte: Attenzione Non Giudicante

2

Con questo terzo post deAttenzione non giudicantedicato alla definizione di Mindfulness, avrai molto più chiaro cos’è questa splendida e interessante pratica che potrà diventare anche un sano stile di vita.

Dopo aver analizzato nei minimi particolari l’Attenzione Intenzionale e l’Attenzione Consapevole, potrai comprendere meglio anche cosa si intende per Attenzione non Giudicante.

Ogni volta che tratto questo aspetto mi galvanizzo un po’, perché questo concetto è veramente importante non solo quando si parla di Mindfulness, ma anche per moltissimi altri aspetti della vita.

Prova a pensare come il “GIUDIZIO” sia presente costantemente tutto il giorno, tutti i giorni nella vita di ognuno di noi.

Prova a pensare come tutte le azioni che svolgi, le parole che dici, quello che accade attorno a te, le azioni che svolgono le persone vicino a te siano sempre sotto la grande “lente” del GIUDIZIO.giudizio

Quante volte durante una sola giornata dici anche solo a te stesso: “Non sono d’accordo con quella frase che ha detto la tal persona”, oppure “Che brutta cravatta”, oppure ancora “Dovrei migliorare una mia specifica qualità”.

Tutte le frasi gli esempi precedenti sono giudizi che formuli nei confronti di qualcuno o qualcosa.

Ma la domanda regina in questi casi è:

“Che impatto hanno tutti questi giudizi sulla tua vita?”

Potresti anche domandarti: ”Come mi fanno sentire tutti questi giudizi che mi bombardano giorno dopo giorno?” La risposta a questa domanda può non essere sempre positiva!

Capita spesso durante una giornata di formulare giudizi personali estetici, in cui esprimi il tuo pensiero rispetto a qualcosa o qualcuno che ti piace o meno a livello puramente estetico.

Ti capita spesso di formulare anche giudizi rispetto a qualcosa che è stato detto da qualcuno che ti vede d’accordo oppure no.

Ma quello che è l’argomento fondamentale di questo post è:

Quante volte ti capita di giudicare nel bene o nel male qualcosa di te stesso?

Se provi a contare tutte le volte che in una sola giornata pensi a qualcosa di te che hai detto, fatto o indossato che ti è piaciuto o meno ti accorgerai che il numero totale può essere molto alto.

Tranquillo…è un processo della nostra mente assolutamente normale, però vorrei farti soffermare un attimo su come a volte questi giudizi incidono sulla tua giornata e sui tuoi pensieri.

Prima ho accennato ai giudizi che a volte diamo alle altre persone.giudizio verso altri

Prova a pensare come alcune frasi giudicanti che in passato hai detto a qualcuno sono state fraintese e un semplice giudizio negativo su un indumento sia stato percepito come offensivo dall’altra persona.

Ti sarai sicuramente detto: “ Ma io non volevo offenderti”. E ne sono convinto…ma tieni bene a mente questo aspetto:

Ogni tuo giudizio ha un effetto importante sulle persone che lo ricevono anche se il tuo intento era “solo” quello di dire cosa pensavi

Se riuscirai a tenere sempre presente questo aspetto riuscirai a utilizzare il giudizio in modo mooooolto efficace.   (Ma questo lo vedremo meglio nella seconda parte del post).

Se il giudizio è così pesante a volte per gli altri, non pensare che per te stesso non sia uguale.

Anzi E’ PEGGIO!

Ogni volta che giudichi male un tuo comportamento o un tuo modo di pensare metti “i bastoni tra le ruote” alla tua vita.  Ogni volta che dici a te stesso che sei stato uno stupido, un cretino o peggio, limiti il tuo successo e il tuo valore.

OKE’ assolutamente funzionale una sana autocritica, ma quando questa diventa troppo pesante ed è presente in maniera troppo invasiva nella tua vita ti serve a poco.

La pratica della Mindfulness viene in tuo soccorso e ti insegna anche a essere meno giudicante verso te stesso e soprattutto verso i tuoi limiti e le tue fragilità.

Quindi ecco cosa fare:

  1. Inizia con notare tutte le volte che giudichi te stesso in maniera troppo pesante e prova a utilizzare parole più motivanti.

Anziché dire a te stesso: “Sono sempre il solito…” prova a dirti: “La prossima volta devo provare a non fare o dire quella cosa…”

Anziché dirti: “Sei sempre il solito stupido/a…” prova a dirti: “Devo darmi la possibilità di non sbagliare nuovamente…”

Ancora, anziché dirti: “Non mi ricorderò mai di fare quella cosa…” prova a dirti: “Ora mi faccio un appunto/promemoria sul telefonino così poi mi ricorderò di fare quella cosa…”

Vedi, alla fine il contenuto non cambia, ma modifichi la tua motivazione a stare meglio e migliorare

Nella Mindfulness è fondamentale accorgerti che un pensiero ti sta disturbando o che ti haMindfulness 3 distratto qualcosa, ma poi devi essere tu propositivo con te stesso dicendoti: ”Ora ritorno a quello che sto facendo o pensando in questo momento…nel qui e ora”.

  1. Quindi ecco la seconda cosa che potrai fare per vivere meglio: Vivi nel qui e ora cercando di concentrarti in quello che stai facendo (anche solo guardare la TV o leggere un libro) senza lasciarti condizionare dai pensieri e senza soprattutto

Essere meno giudicante con te stesso è la chiave per un benessere sano e duraturo.

Chiaramente questo non deve farti pensare che allora non potrai più migliorare nulla di stesso perché ti potrai perdonare qualsiasi errore, ma anzi, sarà proprio il giudizio meno rigido su te stesso che ti permetterà di vedere maggiori soluzioni ai problemi, ti permetterà di valutare meglio quello che fai e ti darà la spinta positiva a essere una persona sempre migliore e consapevole!

giudizio se stessoIl giudizio troppo negativo che attribuisci a te stesso ti limita nell’ affrontare la vita.

La Mindfulness ti potrebbe servire da allenamento proprio per abituarti a non essere troppo giudicante con te stesso al fine di migliorare tutta la tua vita.

Praticando la Mindfulness (di cui vedremo nei prossimi post alcuni fantastici esercizi) arriverai senza accorgetene a un benessere interiore senza pari costruendo una consapevolezza che migliorerà il tuo approccio verso tutte le dimensioni della tua vita: lavoro, salute, amore, amicizia, ecc.

E pensa…l’unica persona che potrà stabilire se questo approccio non giudicante alla vita funziona o meno sarai solo tu!felicità 2

Nessun altro potrà invadere e manipolare questo tuo nuovo approccio di vita.

Quindi vivi a pieno le tue esperienze giudicandoti meno e sarai più felice!

Se hai voglia lasciami pure un commento o chiedimi tutto quello che vuoi via mail, sarò felice di risponderti!

2 commenti

    • lopsicologoconsiglia on

      Thank you very much! I’m glad you like it.
      And sorry for the delay in the response!
      I hope that you will continue to read my blog :-)

Lascia un commento

*