Guida definitiva all’atteggiamento mentale di successo

1

QualcheProvaci giorno fà stavo iniziando a scrivere un nuovo post ma non riuscivo a trovare un buon inizio. Ad un certo punto mi sono detto: ”Scrivilo come ti viene, poi lo aggiusterai….provaci!

Ebbene dopo questo pensiero ho deciso di scriverne uno proprio su questo argomento…la parola d’ordine è

PROVACI!

Ti capita mai di avere una bella idea ma ti dici: “Nooo, è impossibile, non ci riuscirò”

Oppure ti dici: “E’ inutile,  non farà mai al caso mio!” O peggio ancora ti sei detto: “E’ troppo rischioso, e se poi va male?”

Io aggiungerei: PROVACI e poi vedi come sarà andata e deciderai se proseguire.

E’ molto probabile che anche tu come molti altri sia condizionato dalla ragione, che come ho detto ti blocca dicendoti che sarà inutile, oppure dall’esperienza che ti mette in guardia magari dai rischi di una nuova attività o di un nuovo lavoro.

Pensa quante volte sei stato bloccato dall’orgoglio che ti frenava dicendoti che era impossibile!

Io vorrei invece proporti una quarta possibilità  che sicuramente è più banale, ma forse può aiutarti a prendere in mano una situazione che ti spaventa: la possibilità di PROVARCI.

Quando ti senti bloccato in una attività lavorativa, in un esame universitario o anche nel chiedere a una bella amica/o di uscire, il miglior modo di affrontare la situazione è quello di provarci.

E’ proprio una questione di atteggiamento mentale!

Sei stato abituato a immaginare che quello che farai nella vita sarà frutto di studio e sacrificio, però quando devi iniziare sei bloccato da una strana paura di fallire…ebbene quello è proprio il momento migliore per iniziare a provarci.

E se va male?

PAZIENZA!

La volta successiva avrai imparato qualcosa di nuovo dal vecchio fallimento e sarai ancora pronto a una nuova sfida da provare.

Il bello di tutti i successi è proprio la voglia e il coraggio di buttarsi riprovandoci.

Oggi voglio motivarti a utilizzare un nuovo atteggiamento mentale vincente  in pochi semplici passi.

Sei pronto? Incominciamo!

1. QUANDO HAI UN’INTUIZIONE O UN’IDEA TIENILA! NON BUTTARLA

Quante volte hai avuto una bella idea però hai rinunciato prima ancora di pensare come attuarla?Non buttare

Quante volte hai solo pensato di andare a cena con la tua bella collega o con il tuo bel collega ma non lo hai nemmeno chiesto?

Cosa sarebbe potuto succedere? Al massimo avrebbe detto di “no” o nel caso delle idee al massimo ti saresti soffermato un attimo a pensare a come attuarla e invece no…hai “buttato” l’idea convinto che fosse una sciocchezza.

Pensa se si fosse comportato così Steve Jobs…oggi non avremmo l’Iphone. Pensa se si fosse comportato così Thomas Edison…oggi non avremmo la lampadina. E ancora più banalmente, pensa se l’uomo primitivo avesse abbandonato la sua idea…oggi non avremmo il fuoco!

 Purragionetroppo la nostra ragione svolge il suo lavoro facendoci ragionare circa pro e contro delle nostre idee e meno male!

Però quante volte ti blocca?

Quante volte ti frustra?

Pensa, prima ancora di provarci…quante idee buttate.

Prova a non farti bloccare dalla ragione e passa al passo successivo

2.  CALCOLA PREGI E DIFETTI, POI TUFFATI NELLA PROGETTAZIONE

L’esperienza ti ha insegnato a calcolare e prevedere tutti i possibili pregi e difetti delle cose; quindi anche della tua idea o sogno.

Chiaramente è giusto!Esperienza

Però spesso l’esperienza ti blocca facendoti porre attenzione solo ai lati negativi e alle difficoltà dei progetti.

Però prova a pensarci…tutte le idee hanno lati negativi e difficoltà, quindi se badiamo solo a quello che ci consiglia l’esperienza praticamente non dovremmo più svolgere nessuna attività visto che tutto quello che facciamo ha al suo interno delle difficolta.

E’ proprio in questo senso che è importante ascoltare la tua esperienza ma esclusivamente per non imbatterti nuovamente in errori già commessi; per il resto l’esperienza ti limiterà se gli darai troppa importanza.

3.  SE TI SEMBRA IMPOSSIBILE, SOFFERMATI A GUARDALA PIU’ A FONDO

Ti sei mai detto: “Questa idea è impossibile, non potrò mai attuarla…lascio perdere che è meglio”

Ecco che sei caduto nel tranello dell’orgoglio.orgoglio

Pensa a quanto potrebbe costarti a livello di autostima personale un insuccesso.

Pensa a quanto potrebbe essere frustrante.

Ecco spiegato come mai l’orgoglio ti frena, perché ti PROTEGGE.

Ma se ci pensi tu non hai bisogno di essere protetto visto che hai già calcolato i rischi nel punto precedente (il numero 2).

Quindi l’unica cosa da fare è PROVARCI e attuare ila tua idea

Non lasciarti intimorire  dall’orgoglio!

4.  PROVA AD ATTUARLA

Rimane solo una cosa da fare: provare ad attuare la tua idea o il tuo progetto!

OKHai paura che non vada in porto? Può essere…però se non provi a lavorarci sopra non potrai mai sapere come andrà.

Pensa se poi invece andasse bene? Cosa avresti perso?

Vale sempre la pena investire del tempo per le tue idee. Perché sono le tue! Nessuno te le potrà togliere.

E se qualcuno ti accusa di essere un sognatore…ebbene meno male che almeno tu sei in grado di sognare!

Ma ogni sogno non è un vero sogno se non provi a renderlo realtà.

Provare ad attuare un tuo progetto è l’unica cosa che nessuno può toglierti; qualcuno ti può criticare, ma un sano “Chi se ne frega” basterà a farti proseguire.

Nella vita sei obbligato a fare tante cose, ma pensa quanto sarebbe bello fare qualcosa per te e solo per te.

Wow!! Non ha prezzo.

5.  PIU’ TI SEMBRA FOLLE PIU’ SARA’ BELLO ATTUARE LA TUA IDEA

Qualcuno ti dirà: “Sei matto!”

Se per seguire un sogno e sviluppare un progetto devi essere un po’ matto, allora diventalo!

Se Elisha Graves Otis non fosse stato un po’ matto non avrebbe inventato il moderno ascensore…sì proprio quello che prendi anche tu e che ha reso grandi città come New York e Shanghai.Otis Ascensore 1853

Se non fosse stato un po’ matto non avrebbe inventato il sistema che blocca l’ascensore anche in caso di rottura del cavo di sostegno; e non lo avrebbe dimostrato di persona all’EXPO nel 1853.

Otis era un genio? Non lo sappiamo, ma quello che sappiamo è che aveva un sogno e lo ha inseguito fino a raggiungerlo rendendolo realtà.

Avrebbe potuto fallire ma pazienza! Ne era valsa la pena di provarci perché se non lo avesse fatto non si sarebbe sentito veramente vivo e indipendente.

Non lasciare che la ragione, l’orgoglio e l’esperienza blocchino il tuo pensiero e i tuoi obiettivi!

6.  SE FALLISCI…SPLENDIDO! SEI PRONTO PER PROVARNE UN’ALTRA

Ti sembrerà ancora più folle ma dietro una sconfitta c’è sempre un’altra possibilità.

Mi potrai dire: “Alberto sei proprio un sognatore e filoso…un tipico Psicologo!”

Io però ti risponderei che l’unico modo per non rimanere sognatore e filosofo è proprio quello di provare ad attuare le tue idee e i tuoi progetti. Così facendo non sarai ne troppo sognatore ne troppo filosofo. :-)

Se un progetto non riesce è comune rimanerci male. Capita a tutti.Fallimento

Però una volta passato lo sconforto comprendi cosa non ha funzionato per cercare di attuare immediatamente un’altra idea.

COSA ASPETTI?

Stai già perdendo tempo! L’unica cosa che non bisogna perdere è proprio il tempo.

Quello non si recupera!

Ma ogni minuto speso a capire, progettare, ambire a un nuovo progetto o sogno è ben speso…perché lo stai investendo per la tua vita che è una delle poche cose care che hai.

Certo, sei abituato a concepire una sconfitta come qualcosa che non deve accadere; ti hanno insegnato che “Non devi sbagliare”, che sbagliare “E’ male”.

Certo, se l’errore lo ripeti mille volte non ti serve a nulla, però se il fallimento lo prendi come un nuovo inizio più consapevole allora è fantastico anche fallire.

Solo così avrai l’opportunità di aprirti altri orizzonti e progetti.Riprovaci

Che sia un’idea, un sogno, un’ambizione o solo semplicemente un desiderio…PROVACI!

 

Se hai voglia lasciami pure un commento o chiedimi tutto quello che vuoi via mail, sarò felice di risponderti!

1 commento

  1. Maria Teresa on

    Grazie… Questo articolo è molto motivante e sembra tagliato apposta per me! Avessi provato e osato un pò di più nella vita a quest’ora avrei guadagnato in tempo, autostima, forza, esperienza ecc.. Provarci credo sia la chiave di ogni successo.

Lascia un commento

*